I NOSTRI TESTIMONIAL

Come Optima ha aiutato uno stampatore inglese a raggiungere risultati straordinari

Durante Our Perfect Cut 2021, l’evento globale Valiani dedicato ai suoi partner e ai suoi rivenditori, abbiamo intervistato Mr.Jamie Marshall, direttore di Zone Graphics Ltd, stampatori con sede nel Kent, nel Regno Unito. 

Nell’intervista, che riportiamo integralmente, ci ha parlato della sua azienda, di come ha scelto una Valiani Optima e dei risultati straordinari che ha raggiunto con essa.

Guarda il video, oppure leggi le sue parole di seguito

JAMIE MARSHALL

Direttore di

Zone Graphics: storia e attività dell’azienda

Jamie, potresti parlarci di te, della tua azienda e dei prodotti che realizza?

Certo, in primo luogo ho ricevuto una formazione a livello grafico. Sono entrato in questo mondo quando avevo 16 anni, nella città di Royal Tunbridge Wells (Kent, Regno Unito). Qui ho svolto un apprendistato e ho lavorato per molti stampatori e molte aziende. Nel mio percorso con loro ho accumulato tanta esperienza.

Parlando della nostra azienda, abbiamo iniziato la nostra attività 28 anni fa. Inizialmente ci occupavamo soprattutto di pellicole, lastre e lavori di questo genere. Col passare del tempo ovviamente abbiamo iniziato a lavorare con incastonatori di immagine, espositori e altre cose di questo tipo, oltre che di reprom e pre-stampa.

Infine siamo stati coinvolti nella stampa litografica e in tutte le altre forme di stampa fin quando, circa 15 anni fa, abbiamo acquistato la nostra prima macchina da stampa digitale. Da quel momento in poi le cose sono molto cambiate. Siamo andati avanti così per alcuni anni e poi, circa 5 anni fa, abbiamo abbandonato del tutto questo modo di lavorare e siamo passati alla stampa digitale e, cosa forse ancora più importante, a tutti gli ambiti di finitura che vanno a braccetto con essa.

Quindi, quali tipi di prodotti realizzi adesso?

Come stampatori digitali, come puoi immaginare, parliamo di tantissimi tipi di prodotti. Abbiamo stampanti molto versatili, ma noi facciamo un mix di lavorazioni adatte alla fascia di mercato in cui vogliamo essere maggiormente coinvolti, ovvero la fascia di livello alto

Abbiamo una stampante HP Indigo e una Ricoh. Tendiamo a produrre un lavoro di qualità superiore sulla Indigo e finiamo per ottenere una sorta di goffratura, tutto quel genere di cose che serve ad abbellire i prodotti che stampiamo e a far sì che possiamo ottenere un valore più alto da loro.

Stampiamo moltissimi libri, volantini, brochure e altri tipi di cose. Generalmente, invece, tutto ciò che è legato all’industria del packaging tendiamo a farlo sulla Ricoh, come ad esempio flyer e tanto altro.

Come Zone Graphics Ltd ha conosciuto Valiani

E poi ti sei imbattuto in Valiani. Raccontaci come sei venuto a conoscenza delle macchine da taglio Valiani.

Certo. Ricordo che avevamo già raccolto molte informazioni nel tempo quando il rivenditore Morgana ci ha messo in contatto con Valiani ad una fiera che aveva organizzato. Qui era presente una macchina Valiani. Così sono rimasto interessato per un po’ di tempo, valutando l’acquisto insieme ad altre macchine. Per noi era in gran parte una questione di costo e di dimensioni. Non avevamo molto spazio a disposizione, quindi non volevamo scegliere un macchinario troppo grande che lo occupasse tutto. La macchina doveva essere posizionata su un soppalco. La Valiani aveva un peso fantastico rispetto alle altre e il prezzo era davvero corretto. Dopo circa tre mesi dalla fiera in cui l’avevamo vista decidemmo di comprarla.

E quella macchina era Optima?

Jamie: Sì, il sistema digitale da taglio Optima V80. La dimensione massima del foglio è di 1200 * 80 mm credo. La Optima che abbiamo comprato aveva due teste, una di taglio e una di cordonatura con perforazione.

Come Valiani Optima ha aiutato lo stampatore Zone Graphics

Che cosa la rende utile per te? È la qualità della struttura? È la qualità dell’output? Il taglio? La cordonatura?

Ovviamente è la sua versatilità. Abbiamo sempre fatto tantissime fustellature, fogli, pellicole e molto altro. Avevamo la macchina più versatile del settore ma oggi la Valiani l’ha sostituita quasi del tutto. Come immaginerai ogni volta che abbiamo un lavoro da fare studiamo le quantità, la complessità dell’alimentazione, e poi soppesiamo la lunghezza del tempo che dovremo impiegare. Se è un lavoro adatto alla Valiani non ci pensiamo neanche un secondo: scegliamo semplicemente lei.

Dunque la sua velocità a livello di time to market, che sembra essere diventato il mantra per ogni stampatore, è una delle cose per cui è più utile?

Jamie: Sì, certamente. Una delle cose più utili a tal riguardo è che, nonostante sia abbastanza semplice impostare i file, per questo tipo di attività abbiamo tre assistenti sulle macchine da stampa, sono abituati a gestirli. Ma, una volta che sono stati impostati, tutti in azienda (siamo dieci) sono in grado di utilizzare la macchina. 

Facciamo un esempio: ipotizziamo che un macchinario sia impegnato o che quasi tutti gli operatori che gestiscono le nostre macchine da stampa siano in ferie e ne sia presente solo uno: possiamo quindi semplicemente trasferire quei lavori sulla Valiani. Altre volte, invece, abbiamo lavori che letteralmente non possono essere eseguiti sulla stampante: le cause, ad esempio, potrebbero essere le dimensioni oppure la complessità della fustella. 

Qualunque sia il materiale, con la Valiani possiamo tagliare fino a 20 millimetri di spessore, e ovviamente possiamo anche effettuare il kiss-cut su materiali autoadesivi estremamente sottili.

Okay, e così anche per etichette, adesivi e altro di questo genere?

Realizziamo tantissimi adesivi ed etichette. Il primo lavoro di questo tipo che abbiamo eseguito, circa 3 mesi dopo aver comprato la macchina, fu la realizzazione di circa 250.000 adesivi per un prestigioso rivenditore di Londra. Abbiamo impiegato circa due settimane per realizzarle ma questo ci ha permesso di ripagarci più della metà della macchina in due settimane.

È stata davvero una cosa straordinaria, ti auguriamo di avere altre occasioni di questo genere! Un’altra domanda: credi che la Valiani Optima sia particolarmente adatta al mercato del Regno Unito in questo momento?

Jamie: È sicuramente adatta al nostro mercato. Non posso parlare a nome di tutti ma la sua versatilità aiuta a tenere bassi i costi e consente di ottimizzare la gestione dei turni e a riempire gli spazi in mezzo ad essi. In certi casi ci sono alcuni operatori che hanno diversi tempi morti in attesa di altri lavori da fare: adesso possono sempre spostarsi e utilizzare la Valiani, e ciò che rende fantastico lo sfruttamento dei tempi morti.

Jamie, complimenti per l’ottimo lavoro e grazie per il tempo che hai trascorso con noi!

Jamie: Grazie a voi!

Vorresti conoscere meglio la macchina che ha aiutato Zone Graphics a raggiungere questi risultati?

Continua ad informarti

La nostra intervista a Mr.Jamie Marshall termina qui: speriamo che ti sia stata utile e che tu l’abbia trovata interessante. Se vuoi conoscere altri dettagli su Valiani continua a visitare il sito web oppure contattaci: saremo felici di rispondere ai tuoi dubbi e alle tue domande.

    Voglio rimanere sempre aggiornato su promozioni, opportunità e novità sul mondo Valiani.
    Procedendo all'invio del messaggio autorizzi al Trattamento dei dati personali